domenica 24 giugno 2007

La famiglia d'origine in terapia

La famiglia d’origine in terapia
Perché volgersi alla famiglia d’origine? È un’occasione per cercare e ri-trovare noi stessi.
Riguardare alla famiglia d’origine come matrice costitutiva dell’identità personale e come risorsa per affrontare i problemi relazionali attuali.
Un viaggio alle origini che porta il futuro terapeuta a fare i conti con la storia intergenerazionale, con i tagli emotivi, con le lealtà visibili e invisibili, con i miti familiari e individuali, con i capi espiatori, con gli scambi di doni e debiti tra le generazioni.
Nella famiglia di origine apprendiamo il nostro modello di famiglia: cosa significa essere figlio, fratello, cosa significa essere madre o padre e poi essere coniuge o genitore; apprendiamo il modo di porci in relazione con l’esterno; viviamo l’appartenenza e sperimentiamo la separazione; ed infine è nella famiglia di origine che si costruisce il nostro modello emozionale.
Tutto ciò porta alla costruzione della propria identità.
Il viaggio nella nostra famiglia è un’opportunità da non lasciarsi scappare.
È sicuramente un viaggio doloroso, difficile e pieno di ansia ma è un viaggio che ti permette di “rileggere” qualcosa che tu pensavi fosse in quel modo o qualcosa che tu non riuscivi a vedere bene.
Nel momento in cui si rappresentata la propria storia familiare, inizia il viaggio verso la “consapevolezza”.
È attraverso un lavoro attivo di recupero della storia, di studio dei miti e dei processi evolutivi della famiglia che si possono ricostruire e connettere modelli relazionali del passato con quelli attuali, per poter identificare le “risorse disponibili” che scaturiscono dal riconoscimento di valori trasmessi alle nuove generazioni.
Tale lavoro permette inoltre il riconoscimento e l’accettazione dei limiti e delle carenze originarie, in modo che i vuoti di prima possono essere riempiti con i pieni della vita e dei passaggi di sviluppo, anziché irrigidirsi e tramutarsi in buchi di conoscenza ed in aree di vulnerabilità affettiva.



Riferimenti bibliografici
Andolfi M., 1977, La terapia con la famiglia. Astrolabio. Roma.
Andolfi M., 1988, La famiglia trigenerazionale, Bulzoni , Roma.
Andolfi M., Angelo C., 1987, Tempo e mito nella psicoterapia familiare, Bollati Boringhieri, Torino.
Andolfi M., Cigoli V., 2003, La famiglia d’origine. Angeli, Milano.
Boszormenyi-Nagy I.,Spark Geraldine M.,1988, Lealtà Invisibili. La reciprocità nella terapia familiare intergenerazionale. Astrolabio, Roma.
Byng-Hall J., 1998, Le trame della famiglia. Cortina Editore. Milano.
Framo James L., 1996, Terapia intergenerazionale. Un modello di lavoro con la famiglia d’origine. Cortina Editore. Milano.
Minuchin S., 1976, Famiglie e terapia della famiglia. Astrolabio. Roma.



www.psicolife.com
Psicologia e Ipnosi Terapia
a Firenze e Roma

Nessun commento: